Per vendere un bene è dunque necessaria l’unanimità dei comproprietari in comunione. Tuttavia l’articolo 815 del Codice civile stipula che “Nessuno può essere obbligato a restare nelle comunione e la divisione può sempre essere provocata salvo sospensione in seguito ad una sentenza o convenzione”.

Cosi un comproprietario può uscire dalla comunione  in qualsiasi momento. Tre possibilità :

  • vendendo le sue parti ad un altro comproprietario,
  • vendendo il bene: anche una parte degli altri comproprietari desiderava uscire dalla comunione,
  • vendendo le proprie quote a un terzo.

Nel suo caso resta la terza possibilità: vendere à Squat Solutions il suo 20% di parti indivise. Per saperne di più sul riscatto delle parti indivise.